Alfonsina
Sica

Nata a Solofra nel 1996. Ha frequentato il triennio in Grafica d’arte e illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Attualmente studentessa del biennio di Grafica d’arte all’Accademia di Belle Arti di Bologna. I suoi progetti artistici racchiudono una continua ricerca espressiva che unisce la grafica (sia d’arte che digitale) ad altri tipi di linguaggi espressivi, come la pittura e il collage e del ricamo. Durante la sua formazione accademica ha partecipato a varie esposizioni e progetti tra cui: Annunciazione, opera selezionata per il progetto Room with a View organizzato da Google Art & Culture curato da Amira Gad, 2020; Cambiamento ed Isole sole rispettivamente nei cataloghi Malattia e cura e Solitari come isole pubblicati in occasione dell’Oper Tour 2020 dell’Accademia di Belle Arti di Bologna a cura di Maria Agata Amato, 2020; Wunderkammer LA PARETE | ARTE E GRAFICA CONTEMPORANEE c/o Giuseppe Russo Cornici a cura di Vincenzo Rusciano, 2019; DISCOVERING | gli allievi del corso di Serigrafia d’Arte 2017/18 dell’Accademia di Belle Arti di Napoli a cura di Vincenzo Rusciano, 2018; Dea Bendata, Premio Internazionale Iside – Iside International Prize (BN), 2017.

Opere


PRESENTAZIONE MONOLITE – TRIBUTO A MODÌ Modigliani… il pittore dell’anima, il “Botticelli moderno, tutto bruciato dal fuoco dello spirito.” Per tutta la vita ha dipinto ritratti, ha portato a galla l’anima dei suoi soggetti, pochissime volte ha ritratto se stesso. Un pittore rivalutato solamente negli ultimi tempi, da sempre screditato per il suo stile di vita e per tutto ciò che è legato al suo nome anche dopo la sua morte: hanno provato in tanti ad imitarlo, hanno falsificato opere attribuendole a lui. Con questo lavoro ho avuto modo di riflettere sull’identità artistica di Modigliani, sulla sua persona, su ciò che potesse pensare. Ho voluto rendergli omaggio ritraendolo frontalmente, come se cercasse lo sguardo dello spettatore. Vuole solo essere riconosciuto come artista e non demonizzato per le sue vicissitudini. Monolite – Tributo a Modì è un’opera “double-face” in cui il ricamo gioca un ruolo fondamentale: gli occhi sono cuciti al rovescio, svelando la parte più intima dell’anima in un continuo dialogo tra “essere e apparire”.

Monolite- Tributo a Modi- Retro

Dettaglio occhi -fronte

Dettaglio- Firma

Dettaglio occhi- Retro