Daniele
Pozzi

Un percorso profondo all’interno del mondo espressivo di questo artista emergente, caratterizzato da un denso lirismo che si mescola con un tratto minuzioso, fluido, per sfogare poi in tinte nette con bianchi e neri profondi e intimi, la luce e il suo contrario. Colori che irrompono profondi e spessi a lasciare intendere che le idee dietro ogni progetto sono la fonte innovativa della sua arte. Tecniche miste, ricerca concettuale e immediatezza sensoriale sono gli ingredienti principali del suo modo di imprimere “viscere su tela”, come lui stesso le definisce. Il talendo di Pozzi si dirama in varie forme, tra queste spicca la scrittura, che lo ha portato alla composizione del suo ultimo libro Omar dei Corvi, in cui si mescola la leggerezza invisibile dell’angelo alla pesantezza dell’uomo, intrecciando ancora il bianco e il nero, l’essenza e l’assenza, per disgregare le sedimentazioni di un mondo sbiadito, alla ricerca di una rinascita autentica, un inizio nella fine. Ha esposto I suoi dipinti a Milano più volte, Napoli, Roma, Parigi, Liverpool, Toscana, sempre con gallerie e associazioni di prestigio e in mostre collettive. #danielepozzi #oberon242 #omardeicorvi

Opere


>50x73 cm Acrilico e olio su tela Autore Daniele Pozzi Titolo Io Amedeo Descrizione Ho cercato di costruire una storia attraverso un quadro. Uno spicchio di Livorno e Parigi posto in orizzontale in alto sx e un volto con il mio stile che mantenesse però umilmente i tratti che hanno contraddistinto Modigliani. Le sporcature e i segni come graffi Delle sue opere che ho cercato di enfatizzare. Gli alberi suoi trattati come soffici piumini e la strada rossa a far del cammino un percorso inarrivabile per noi piccoli pittori.