Davide
Tamagnini

Sin da bambino ho mostrato particolare predilezione per le arti grafiche e l'illustrazione. Nel 1998, affascinato dalle realizzazioni ad aerografo che andavano di moda su caschi e motociclette, ho acquistato la mia prima aeropenna in un negozio di belle arti ed ho cominciato a lavorare in garage per privati e preparatori. Di lì a poco sono stato assunto in qualità di aerografista, verniciatore e decoratore in varie ditte del settore. Nel 2018 ho deciso di impugnare i pennelli, oggetti fino ad allora a me sconosciuti, per intraprendere una nuova forma di espressione artistica. Lavoro ad olio su tela. Mi definisco non tanto un artista quanto un "artigiano dell'arte", e la mia pittura si può definire istintiva. Cerco in tal modo di dare corpo alle mie visioni, in una dimensione surreale e metafisica, ricca di simbolismi.

Opere


>L'opera inviata per il tributo Amedeo Modigliani si intitola "Buie Prospettive", misura 120 x 60 cm ed è realizzata ad olio su tela con tecnica "alla prima". In un paesaggio cittadino, surreale e notturno, una strana figura cammina reggendosi ad un bastone, con un pesante sacco carico di esperienze e ricordi. Il suo incedere è metafora della nostra vita: noi tutti infatti, nel nostro viaggio, cerchiamo di muoverci rimanendo nella luce, ma non sempre questo è possibile. Insidie si nascondono ad ogni svolta, come le travagliate vicende dello stesso Maestro testimoniano.