Elena
D'Elia

Elena D’Elia, classe 1993, piemontese di nascita, dalle radici più disparate. La passione per l’Arte mi ha portata a laurearmi in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali presso l’Università di Torino, con specializzazione in Dipinti su supporto ligneo e tessile, percorso che mi ha permesso di conoscere e sperimentare in prima persona l’intensità del rapporto unico che si può creare tra opera e restauratore. Attualmente sono impegnata in un ulteriore percorso di studi per ottenere una seconda laurea magistrale in Storia dell’Arte, ma nonostante il mio interesse teorico, sin da bambina, non ho mai smesso di esercitare anche il lato pratico della creazione artistica. I mezzi ideali della mia espressione sono il disegno e la pittura e di recente la mia ricerca ha incluso il digitale che mi permette di creare rimandi a immagini complesse con minimalismo. Queste rappresentazioni sono caratterizzate da un segno continuo, condotto secondo la spontaneità del gesto dell’artista, che rimanda alla tecnica letteraria del flusso di coscienza.

Opere


Perpetua è un disegno digitale che rende omaggio al dipinto Jeanne Hébuterne con la collana del 1917 (olio su tavola, cm 55,5 × 38,5, collezione privata). L’opera è stata realizzata con una linea continua, infatti il titolo fa riferimento a un moto idealmente destinato a durare nel tempo e nello spazio, senza un inizio definito né una fine, così come la memoria del grande Amedeo Modigliani e del legame con la sua ultima compagna, musa-amante-artista Jeanne Hébuterne.