Giovanna
Marsilio

Napoletana, classe ‘91. Appassionata fin da piccola di arte nelle sue più svariate espressioni, effettuo gli studi presso l’Istituto superiore di Comunicazione Ilas, dove mi diplomo in Graphic Design & Advertising. Estremamente essenzialista sviluppo da autodidatta la propensione all’illustrazione, proponendo soggetti minimalisti in flat design, che concentrino l'espressione estetica in pochi tratti. Il segno riconoscibile delle mie composizioni è la mancanza, sempre, degli occhi. Viviamo in un mondo che degenera, sempre di più, dal razzismo, all’omofobia ad atti che non ci rendono propriamente degni di appartenere a quella che dovrebbe essere la specie che sulle altre ha subito un’evoluzione. Ho deciso di privare i miei soggetti dello sguardo, affinché non vedano ciò che siamo diventati ma restino nello splendore dell’arte.

Opere


L’opera che propongo è una riproduzione in digitale del Maestro, ispirato ad una delle più note fotografie dell’epoca che lo ritraggono. È un ritratto vettoriale in stile flat, estremamente essenziale come tutte le opere che compongo. E, come per le altre, anche il Maestro è privo degli occhi.