Graziella
Conti

Graziella Conti Papuzza è incisore e pittrice. Pratica l’attività calcografica dal 2000, prediligendo prevalentemente le tecniche dell’acquaforte e dell’acquatinta. Ha realizzato molteplici matrici negli anni e parecchie opere pittoriche. Stampa in proprio. Dal 2001 ha partecipato a numerose collettive nazionali ed internazionali di incisione e di pittura riscuotendo successo di pubblico e di critica . E’ presente in Archivi importanti, gallerie, musei ,riviste e cataloghi nazionali ed internazionali .Ha un sito personale consultabile all’indirizzo: www.graziellaconti.com “Per me l’arte a volte è fine a sé stessa, a volte è comunicazione e trasposizione di sogni o desideri, denuncia sociale, impegno, elogio della Natura e dell’Umanità, realismo oppure pura fantasia, non segue mai una sola strada ma intraprende vie, fasi e periodi legati alla nostra esistenza, alla nostra crescita o ai nostri ricordi fanciulleschi, è bella perché può essere fantastica, illimitata, cosmopolita, riflessiva, aperta a più soluzioni, perché è semplicemente libertà di espressione, con essa l’artista non teme giudizi, è come un viaggiatore che approda in diversi territori e si serve dei momenti di confronto costruttivo con altri esploratori per migliorare la propria tecnica di viaggio ed apprezzare le varie sfaccettature dell’animo confermando l’irripetibilità e l’unicità di ognuno di noi nell’espressione del proprio io...” Graziella Conti Papuzza

Opere


Titolo: Amodì Tecnica: olio su tela Misure: cm 70 x 100 Anno : 2020 Autrice: Graziella Conti Papuzza “Amodì” è un’opera apputo dedicata “a Modì”, ritrae due donne, i soggetti più amati dall’artista , in questo caso una madre ed una figlia , probabilmente quella figlia che ha conosciuto solo per poco sia Modigliani , che Jeanne Hébuterne ma che ha dedicato la sua vita da adulta all’Arte ed al padre. E’ quindi un’opera dedicata a tutti i padri , le madri e le figlie che per circostanze sfortunate della vita non hanno potuto condividere il loro viaggio nel mondo.