Hélène
Foata

Hélène Foata è nata a Parigi nel 1974 . Cresce nella capitale vicino à la Ruche dove il pittore con i suoi contemporanei hanno debuttato . In seguito studia il restauro di mobili antichi . Dopo i suoi esordi parigini , lascia la Francia e sceglie l’ Italia dove si reca dal scultore e maestro Gualandi a Bologna . Li impara le basi del suo lavoro . Oggi, nel suo laboratorio di sculture sul Altopiano di Asiago dove ha le sue radici, elabora sculture in resina, bronzo ma anche Installazione di land art e arte digitale, linguaggio originale del tutto contemporaneo . Ha participato a numerose collettive e personali sia in Italia che all estero, partecipò alla biennale di Venezia nel 2011 al Padiglione Italia e integra vari parchi e collezioni di rilievo . Un artista polimaterica, che si nota dalla sua dimensione ambigua, con le metamorfosi plastiche, un studio scientifico quanto poetico con il suo sguardo sempre rinnovato, curioso e positivista della natura .

Opere


JEANNE Impossibile scappare da Modigliani senza evocare la sua musa Jeanne, che per ore posò per il Maestro rivelandone il suo stile. Questa silhouette è la vaporosa evocazione di quella musa, longilinea, un evoluzione travagliata e scavata dal amore suicida che la caratterizza ; un tributo alla ribalta del arte di Modigliani, un tributo al amore di Jeanne devota a Lui

In - tensione Disproporzione anatomica e mistero dell’anima, il moto del grande maestro Modigliani . In questa scultura c’è una rilettura, una deframmentazione della ricerca del Maestro, un in-tento d’ interpretazione del suo lavoro. Una fisicità che suggerisce un movimento di leggerezza nella tensione verso.