Massimo
Bionda

Massimo Bionda 08/11/1990 Domodossola Da sempre ho subito il fascino e l’influenza dell’arte ma è all’età di 28 anni che ho avuto il mio primo approccio con la pittura. Sono autodidatta, mi sono formato studiando i grandi maestri del passato e le varie correnti artistiche. Traggo grande ispirazione dalle avanguardie del ‘900 e dalla cultura classica. Nonostante la mia produzione sia recente, dal 2019 ho partecipato a diverse rassegne: 2019 -“La geometria nell’arte”, CHIE ART GALLERY di Milano -“L’inverno del mondo”, CHIE ART GALLERY di Milano 2020 -“Identità e ruoli”, CHIE ART GALLERY di Milano • Rassegna al “Mausoleo della Bela ROSIN”, a Torino -“Il linguaggio dell’arte”, ROCCART GALLERY di Firenze -“Art 3f”, Fiera internazionale di arte contemporanea nel Principato di Monaco.

Opere


Maledetto Misure: 50x70 Tecnica: acrilico su tela Anno di produzione: 2019 Ho realizzato questo quadro ispirandomi ad Amedeo Modigliani. Con il tratto disordinato ed istintivo e con i colori, ho cercato di catturare ed imprimere sulla tela sia il tormento e la sregolatezza, sia il calore di un romanticismo ormai perduto di cui Modigliani è un’Icona. Il soggetto raffigurato in modo semplice e primitivo rappresenta un istante di connessione spirituale tra me ed Amedeo, dove questo volto privo di connotati (caratteristico e ricorrente nel mio stile) si incontra con una posa che esprime innocenza (caratteristica che invece mi ricorda Modi).