R.
Songe Lee

Una New Yorker, dopo la formazione in Architettura e lavora di cinematografia indipendente, Lee trova che film e video sono il mezzo che le consente di esprimersi al meglio delle sue capacità. La sua carriera cinematografica inizia quando lavora prima come assistente alla produzione sul primo film di Ang Lee, "Pushing Hands". Dopo aver prodotto un paio di cortometraggi di fiction, si accorge che i cortometraggi sperimentali sono il suo il mezzo di espressione. "Il pesce di Bilbao" è il suo primo lavoro sperimentale divenuto un video molto popolare su internet nel 2000. Dopo l’attacco alle torri gemelle di New York, Lee ha decise di esprimere il proprio dolore producendo "WTC RIP", un breve documentario sperimentale che venne selezionato al 59 ° Festival del Cinema di Venezia, sezione "Nuovi Territori". Negli ultimi anni, Lee ha iniziato ad esplorare il campo del Arti della Guarigione. La “Embrace series” è misto della traduzione letterale di guarigione ed arte, un gioco di parole e sulla sua interpretazione. L’auto-guarigione di Api continua ad esplorare il sistema di guarigione più essenziale - Il Respiro.

Opere


Lee aveva fatto un dipinto quando era una studente di college di 30 anni fa e la sua insegnante d'arte menzionato per cercare Modigliani. Lo ha fatto e ha cambiato la sua vita. Non conoscendo Modigliani inizialmente, le sue scoperte l'hanno resa una grande ispirazione come sua primo dipinto. Era rimasto uno degli artisti più ispirati per lei. Su questo ultimo pezzo, ha ritoccato digitalmente il pezzo originale: Il tetto di Brooklyn. Ha Dipinto nella notte, Lee ha catturato involontariamente lo stile di Modigliani attraverso la foschia notturna dei lampioni.