Roberto
Voorbij

Roberto Voorbij (1974) vive e lavora ad Amsterdam. Egli ha conseguito una laurea in arti visive e storia dell'arte presso la HKU University of the Arts di Utrecht. Alla fine degli anni ’90 frequentò la School of the Art Institute di Chicago dove prese lezioni da, fra l’altro, Iñigo Manglano-Ovalle. Voorbij è un’ artista multidisciplinare, che oltre a lavorare con materiali ‘ready made’, lavora con software 3D, collage (digitale) e video. Oltre a una rappresentazione della galleria online Saatchi Art, Voorbij è rappresentata dalla Leontia Gallery a Londra. È membro del collettivo di artisti POPinnART. L'anno scorso ha esposto i suoi ritratti d'artista nel Amsterdam X BANK e nel W Hotel. Con POPinnART è stato selezionato per la fiera d’arte Art The Hague. Il suo cortometraggio ‘Senza uno scopo chiaro’ è stato proiettato al Museum of the Moving Image, New York, a una mostra collettiva e quest'anno alla Biennale Internazionale di Asunción in Paraguay. Inoltre, uno dei suoi ritratti d'artista fa parte della mostra collettiva in viaggio ‘The World of Frida’ negli Stati Uniti.

Opere


: ‘Ritratto 31: Modigliani’ 30 x 40 cm stampa Giclée (Klein Imaging Smooth Rag 300 gsm) Sul lavoro: ‘Ritratto 31: Modigliani' è un collage digitale e fa parte della serie in corso ‘Ritratti d'artista’. Si tratta di una stampa giclée raffigurante l’artista ebreo italiano Amedeo Modigliani, unita a uno dei suoi capolavori. La serie ‘Artist Portraits’ nel suo insieme segue lo stesso concetto: un ritratto d'artista in cui il volto dell'artista è sostituito da una delle sue opere più significative. Nel ritratto presentato (n. 31) il dipinto ‘The Blue Eyed Boy’ è fuso con una fotografia di Amedeo Modigliani. Un passaggio da ‘segno indicizzato’ a ‘segno iconico’. Una conversione del reale nel immaginario. Il superamento dell'oggettivo dal soggettivo... Opere della serie sono state esposte recentemente presso Leontia Gallery - Londra, X BANK / W Hotel - Amsterdam e Bedford Gallery - Walnut Creek, California.