Silvia
Petitta

Silvia Petitta classe 1970 trova all'inizio della sua adolescenza, nell'espressione creativa, il proprio percorso artistico. Si può identificare nelle due materie scolastiche, educazione artistica ed educazione tecnica, il preludio di un percorso formativo e di ricerca espressiva attraverso il disegno e nella String Art/Fiber Art. Il colore, piuttosto che i fili, hanno una componente comune che è essa stessa, la ricerca di una armonia cromatica, per realizzare un'opera che possa racchiudere un processo di esecuzione che porti ad un equilibrio e ad una espressività dal forte potere impattante verso chi le guarda, suscitando interesse e curiosità. L'artista, che è anche tessitrice, pone telaio, tavola lignea e foglio da disegno, tutte sullo stesso livello, paragonandoli a superfici piane dove sviluppare forme espressive che raggiungono la loro individuale tridimensionalità. È in questi tre elementi che Silvia concentra una continua sperimentazione artistica: - nel telaio, ove dalla linearità dell'ordito, il punto scelto e il filo adatto si trama un tessuto che avrà una sua lunghezza, un suo spessore, una sua cromia data da una precisa scelta di esecuzione; - nella tavola lignea, il chiodino risulta essere il mezzo, atto a realizzare una forma espressiva geometrica che grazie al filo, naturalmente intrecciato in un equilibrio delle forme, porta alla risultante volumetría ricercata; - nel foglio da disegno, la nudità del bianco perimetro, ove tracciare segni, con la matita, a delineare un'immagine, è il modo di individuare un punto prospettico, una linea d'ombra, definire un elemento visivo primario, nel quale poi il colore determinerà la forma espressiva effettiva. Si può affermare quindi che le opere di Silvia sono il risultato di una continua ricerca di una creatività artistica sviluppata da quell'amore e da quella passione nei confronti dell'antico gesto femminile del tessere, sia nell'accesa manualità, e nel disegno, sia esso a mano libera o tecnico, tali da offrire, sinergicamente, sempre nuovi e continui spunti di comunicazione espressiva.

Opere


Modì2020 Misure 25 x 35 x 1 cm Cornice in doppia fila chiodini ottonati di larghezza 1.5 cm con intreccio di geometrie di fili A corredo dell'opera realizzata - stoffa di seta tessuta su telaio a mano nella storica tessitoria del borgo di Asolo cucita sulla carta ove è rappresentata l'opera - suddetta opera realizzata con tecnica "tempera su carta" è datata 1983 ed è realizzata da me medesima, come compito a casa di educazione artistica, una delle materie della Scuola Media 'A. BOITO' che ho frequentato a Padova